bsyayinevi.com

Un esperanto iperboreo. In viaggio verso l'ultima Thule sulle tracce dei Pomor - Roberto Scarcia

DATA DI RILASCIO 20/01/2011
DIMENSIONE DEL FILE 8,83
ISBN 9788896177402
LINGUAGGIO ITALIANO
AUTRICE/AUTORE Roberto Scarcia
FORMATO: PDF EPUB MOBI
PREZZO: GRATUITA

Roberto Scarcia libri Un esperanto iperboreo. In viaggio verso l'ultima Thule sulle tracce dei Pomor epub sono disponibili per te dopo la registrazione sul nostro sito web

I Pomor sono i discendenti di coloni russi, provenienti principalmente dall'antica Novgorod, abitanti la regione di Pomor'e, una zona la cui frontiera meridionale si trova sullo spartiacque fra il bacino del Mar Bianco e quelli dei fiumi diretti verso sud. Il censimento russo del 2002 enumera 6.571 Pomor, 6.295 dei quali nella regione di Arcangelo, i rimanenti in quella di Murmansk. Tromso, Vardo, Murmansk, Kem, Kirkenes, Stralsund, Barentsburg, sono solo alcune delle località russe e norvegesi "toccate" in questo percorso culturale alla riscoperta di una piccola popolazione, che ci rimanda a storie a noi poco note, quella dei Vichinghi, quella della città di Novgorod, già Repubblica nel XII secolo, e ancora quella delle pionieristiche esplorazioni polari, e della ricerca del fantomatico passaggio a nord-est. Una nutrita e interessante selezione di fotografie, molte delle quali d'epoca, ci accompagna nella conoscenza dei Pomor, piccolo spicchio di umanità capace di creare, come l'autore illustra anche attraverso rari testi inediti qui per la prima volta tradotti, un "esperanto iperboreo", in grado di far dialogare per secoli una comunità con il Mondo Artico.

... Homera Iliada; pomór, gniew. [Tekst grecki opracowa? Leon Sternbach ... Un esperanto iperboreo. In viaggio verso l'ultima Thule ... ... . Jako tekstu polskiego uzylo parafrazy poetyckiej Juliusza S?owackiego z r. 1846. T?umaczenie to, pierwszej ksi?gi od wiersza 1-492, przytoczono z tomu l-go dzie? posmiertnych wydanych przez A. Ma?eckiego we Lwowie 1885 r. Illustracye w liczbie jedenastu rysowa? L'esperanto è una lingua artificiale, sviluppata tra il 1872 e il 1887 dall'oculista polacco di origini ebraiche Ludwik Lejzer Zamenhof. È la più conosciuta e utilizzata tra le lingue ausiliarie interna ... Un esperanto iperboreo. In viaggio verso l'ultima Thule ... ... . È la più conosciuta e utilizzata tra le lingue ausiliarie internazionali (LAI).Presentata nel Primo Libro (Unua libro - Varsavia, 1887) come Lingvo Internacia ("lingua internazionale"), prese in seguito il nome esperanto ("colui che spera", "sperante ... È possibile sapere cosa succederà dopo la morte alla nostra anima e ai nostri corpi: fisico, mentale ed emotivo? L'anima (l'uomo), a un certo punto del suo percorso in questa dimensione, deve abbandonare i suoi tre involucri (corpo fisico, corpo emotivo e corpo mentale): deve uscirne e restituirli ai rispettivi tre corpi della Terra. In altre parole, gli atomi che al momento della ... Un viaggio nella memoria", con in palio tre borse di studio "Fabrizio Pitigliani", con la collaborazione della Circoscrizione Centro, dell'Aned e dell'istituto comprensivo Marco Polo....