bsyayinevi.com

La realtà del pensiero. Essenze, ragione, temporalità in Platone, Hegel e Husserl - A. Ferrarin

DATA DI RILASCIO 13/02/2007
DIMENSIONE DEL FILE 12,46
ISBN 9788846718938
LINGUAGGIO ITALIANO
AUTRICE/AUTORE A. Ferrarin
FORMATO: PDF EPUB MOBI
PREZZO: GRATUITA

Tutti i A. Ferrarin libri che leggi e scarichi da noi

Quando abbiamo a che fare con un mondo, cioè un ordine in sé strutturato, dotato di una certa regolarità e prevedibilità, che funga da cornice e teatro della nostra prassi e da oggetto del nostro sapere, abbiamo imposto noi una legalità ad un caos originario, ad una molteplicità informe? O presupponiamo che l'ordine sia in qualche modo intrinseco al mondo? Nel primo caso, che caratterizza tanta filosofia moderna e postmoderna, nella natura non si può presumere di scoprire più che uno specchio di una coscienza (un linguaggio, una cultura, un'intersoggettività) che lo costituisce. Nel secondo, ci si chiede piuttosto se sia possibile un'esperienza che non presupponga essenze, categorie, relazioni interne, nessi oggettivi. I saggi qui presentati sono esplorazioni della seconda possibilità, e danno luogo di volta in volta ad un platonismo, ancorché emendato, come nel saggio di Stanley Rosen; ad un approccio hegeliano in cui la realtà è ciò che ne pensiamo speculativamente, nei saggi di Franco Cirulli e Stephen Houlgate; ad una riflessione husserliana sui modi di darsi della complessità temporale alla stessa coscienza che in essa si differenzia, nel saggio di Nicolas de Warren.

...97. Gaiffi Francesco, Libertà e relazione ... La realtà del pensiero. Essenze, ragione, temporalità in ... ... . Percorsi nella fenomenologia contem-poranea 2007, pp. 92, € 12,00 978-884671889-1 96. Vieweg Klaus, Il pensiero della libertà. Hegel e lo ... Platone, figlio di Aristone del demo di Collito e di Perictione (in greco antico: Πλάτων Plátōn, pronuncia: [plá.tɔːn]; Atene, 428/427 a.C. - Atene, 348/347 a.C.), è stato un filosofo e scrittore greco antico.Assieme al suo maestro Socrate e al suo a ... La ragione in Hegel - Appunti - Tesionline ... .Assieme al suo maestro Socrate e al suo allievo Aristotele ha posto le basi del pensiero filosofico occidentale. EDMUND HUSSERL . A cura di Diego Fusaro ' Noi siamo riusciti a comprendere, anche se solo nelle linee più generali, come il filosofare umano e i suoi risultati non abbia affatto il significato puramente privato o comunque limitato di uno scopo culturale.Noi siamo dunque- e come potremmo dimenticarlo?-, nel nostro filosofare, funzionari dell'umanità. Hegel parte dall'idea Kantiana di "cosa in sé": per lui il concetto è contraddittorio e deve essere abbandonato: per lui è contraddittorio perché nel momento in cui "la cosa in sé" è pensabile è anche conoscibile: se è conoscibile non è una realtà diversa dal pensiero ma è il pensiero stesso: tutta la realtà è pensiero....